KTM 790 ADVENTURE

By: Luigi Brunetti In: Root On: Comment: 0 Hit: 307

 EICMA 2018 la Casa austriaca ha finalmente presentato le versioni ufficiali della 790 Adventure e 790 Adventure R, modelli che alzano ulteriormente l’asticella del mercato delle enduro stradali di media cilindrata. Entrambe sono spinte dal bicilindrico che ha debuttato quest'anno sulla Duke 790

Finalmente gli appassionati di enduro possono vederle dal vivo, dopo aver ammirato le numerose foto rubate circolate quest’anno sul web. Le nuove 790 Adventure sono destinate ai viaggiatori pronti a scoprire nuove strade su qualunque tipo di terreno. In particolare, la versione R è una moto leggera, agile e tecnologicamente avanzata, pensata per i motociclisti che vogliono mettersi alla prova sfidando terreni impervi e accidentati. Nel dettaglio, la R è dotata di sospensioni completamente regolabili marchiate WP, con forcella da 48 mm e 240 mm di corsa (invece dei 200 mm della versione base); inoltre la R monta anche il cambio elettronico Quickshifter+ e le gomme tassellate Metzeler Karoo 3. Entrambe le versioni, invece, sono equipaggiate con il bicilindrico parallelo LC8c da 799 cm³ da 95 CV a 8mila giri, montato per la prima volta sulla KTM 790 Duke; questo motore è stato messo a punto in modo che eroghi la coppia a regimi inferiori (88 Nm a 6.600 giri/min), come richiesto dalle esigenze specifiche dello stile di guida Adventure. Il risultato è un'accelerazione fluida, ottime prestazioni e un'autonomia di 450 km, grazie al serbatoio da 20 litri. Il telaio è stato sviluppato sfruttando le competenze della squadra corse KTM, la casa austriaca quindi promette una guida sicura, grazie a un baricentro basso e un'ergonomia di guida adatta a piloti di qualunque statura. A loro diposizione i sistemi elettronici d’assistenza alla guida: ABS cornering e controllo di trazione su tre livelli, entrambi disinseribili, mentre il cruscotto è formato da un display Tft a colori. I cerchi sono da 21” davanti e da 18” dietro, il tutto contraddistinto da un’estetica da vera moto enduro

 EICMA 2018 la Casa austriaca ha finalmente presentato le versioni ufficiali della 790 Adventure e 790 Adventure R, modelli che alzano ulteriormente l’asticella del mercato delle enduro stradali di media cilindrata. Entrambe sono spinte dal bicilindrico che ha debuttato quest'anno sulla Duke 790

Finalmente gli appassionati di enduro possono vederle dal vivo, dopo aver ammirato le numerose foto rubate circolate quest’anno sul web. Le nuove 790 Adventure sono destinate ai viaggiatori pronti a scoprire nuove strade su qualunque tipo di terreno. In particolare, la versione R è una moto leggera, agile e tecnologicamente avanzata, pensata per i motociclisti che vogliono mettersi alla prova sfidando terreni impervi e accidentati. Nel dettaglio, la R è dotata di sospensioni completamente regolabili marchiate WP, con forcella da 48 mm e 240 mm di corsa (invece dei 200 mm della versione base); inoltre la R monta anche il cambio elettronico Quickshifter+ e le gomme tassellate Metzeler Karoo 3. Entrambe le versioni, invece, sono equipaggiate con il bicilindrico parallelo LC8c da 799 cm³ da 95 CV a 8mila giri, montato per la prima volta sulla KTM 790 Duke; questo motore è stato messo a punto in modo che eroghi la coppia a regimi inferiori (88 Nm a 6.600 giri/min), come richiesto dalle esigenze specifiche dello stile di guida Adventure. Il risultato è un'accelerazione fluida, ottime prestazioni e un'autonomia di 450 km, grazie al serbatoio da 20 litri. Il telaio è stato sviluppato sfruttando le competenze della squadra corse KTM, la casa austriaca quindi promette una guida sicura, grazie a un baricentro basso e un'ergonomia di guida adatta a piloti di qualunque statura. A loro diposizione i sistemi elettronici d’assistenza alla guida: ABS cornering e controllo di trazione su tre livelli, entrambi disinseribili, mentre il cruscotto è formato da un display Tft a colori. I cerchi sono da 21” davanti e da 18” dietro, il tutto contraddistinto da un’estetica da vera moto enduro

Comments

Leave your comment